Home page Formazione Lavoro Servizi Scuola Contatti

Attrezzatura per barman: le bitter bottle

L'attrezzatura indispensabile per un bartender

Pubblicato il 19/03/2018

Se state frequentando un corso barman sicuramente avete già sentito parlare delle bitter bottle. Se invece non sapete cosa siano, siete nel posto giusto per scoprirlo!

Bitter bottle, strumenti indispensabili nella miscelazione

Le bitter bottles sono delle specifiche bottiglie usate per contenere i bitters e quindi fondamentali per la miscelazione dei cocktail.

Il grande ritorno della miscelazione classica nei cocktail bar moderni ha ridato lustro ad alcuni prodotti storici del bere miscelato: i bitters. 

Ad oggi si trovano differenti bitters in commercio, ma cosa sono e come si usano?

Cosa sono i bitters

I bitters sono prodotti aromatici realizzati grazie all'infusione di vari elementi come radici, cortecce, bucce di frutta, semi, spezie, erbe, fiori e botaniche in macerazione in alcol.

A lungo i bitter sono stati utilizzati per impieghi medicamentosi, per esempio per alleviare malesseri come emicrania, indigestione, dolori addominali o costipazione.

La traduzione letterale inglese di bitter è "amaro", ma questo non deve trarre in inganno! Il termine bitter descrive semplicemente la categoria in generale di questi prodotti, alcuni bitters infatti possono presentare aromatizzazioni dolci amare o addirittura poco percettibilmente amare. 

Per miscelare alcuni tipi di cocktail non è possibile fare a meno dei bitters: basta aggiungere anche solo due gocce all'interno di un cocktail per cambiarne il gusto, per smorzare la dolcezza, aggiungere note piccanti, donare profumo, enfatizzarne i sapori, o addirittura aiutare gli stessi a legare fra loro.

 

Famosi bitter che hanno fatto la storia dei cocktail

Se parliamo di bitter non possiamo non citare Antoine Amedie Peychaud, celebre farmacista dei primi dell’800. Peychaud riuscì, grazie ai suoi studi su erbe e botaniche, a perfezionare la ricetta del suo bitter, ancor oggi presente su qualunque bancone bar. Il bitter Peychaud viene utilizzato nella preparazione di uno dei cocktail più iconici della storia: il Sazerac.

Accanto al celebre Peychaud ricordiamo anche il bitter Angostura. La nascita di questo bitter si deve al medico tedesco Johann Gottlieb Benjamin Siegert. Nel 1820 Siegert svolgeva la professione di medico nell’esercito di Simon Bolivar in Venezuela e si occupava di raccogliere diverse erbe, radici, botaniche ciò gli permise di perfezionare il suo elisir. Tutto ebbe inizio nella città di Angostura, dove Siegert iniziò il suo business con i marinai.  

Ancor oggi l'Angostura bitter è un prodotto iconico, possiamo trovarlo all’interno di alcuni cocktail famosi come: l'Old-fashioned, il Manhattan - entrambi cocktail a base whisky - e il Cocktail Champagne.

 

A ogni bitter la sua bitter bottle

strumenti barman

L'unità di misura dei bitter è il dash, la quantità esatta al millilitro naturalmente varia da brand a brand, per questo motivo molti bartender utilizzano attrezzature barman specifiche come le bitter bottle, provviste di un tappo studiato apposta per versare dash cui unità di misura è circa 1/32 di oz.

In commercio esistono bitter bottles di diversi tipi per soddisfare tutte le esigenze dei barman: troverete bitter bottle liscie, bitter bottle sfaccettate, bitter bottle piccole oppure di grandi dimensioni.

Come il corso di mixology insegna, è importante usare strumenti barman professionali ed è per questo che vi consigliamo le bitter bottle che potete trovare sullo store online di attrezzature barman E-bar.it

bitters bottles
strumenti barman