Home page Formazione Lavoro Servizi Scuola Contatti

Attrezzatura per barman: Mixing Glass

L'attrezzatura indispensabile per un bartender

Pubblicato il 23/05/2017

Osservando gli strumenti del mestiere di un bartender ci si imbatte in bar tools interessanti di cui spesso non se ne conosce l’origine o lo scopo. In questo post vogliamo parlare del mixing glass. Alcuni modelli alla prima occhiata potrebbero sembrare un bicchiere da cocktail, ma in realtà vengono utilizzati insieme allo shaker per la preparazione di numerosi cocktail.

Il mixing glass nasce con lo scopo di raffreddare gli ingredienti di un drink senza doverlo shakerare. Numerose tecniche di preparazione dei drink prediligono l’utilizzo del vetro rispetto all’acciaio alimentare poiché quest’ultimo, essendo poroso, assorbe i sentori di ciò che si shakera all’interno.

Il mixing glass viene utilizzato nei cocktail di miscelazione classica, insieme al bar spoon e allo strainer, per raffreddare meglio quei drink, come ad esempio il Martini Cocktail, in cui gli ingredienti non devono assolutamente essere shakerati o annacquati.

Oggi  in commercio si trovano mixin’glass di diverse forme e materiali, dal vetro al cristallo, ognuna con metodologie e scopi di utilizzo diverso. 

Il mixing glass Yarai è uno dei più apprezzati in questo settore poiché, se raffreddato correttamente, permette di mantenere più a lungo la temperatura fredda al suo interno e di conseguenza annacquare meno il cocktail. Questo particolare mixing glass Yarai possiede anche un beccuccio che agevola la versata nel bicchiere di servizio.

Il Napoleon mixing glass nasce per la miscelazione senza ghiaccio, si tratta di un bar tools spesso utilizzato per raffreddare gli ingredienti grazie alla sua eleganza e presenza scenografica, tuttavia lo spessore fine del vetro lo rende poco utile a questo scopo.

Altri mixing glass hanno invece una forma cilindrica svasata e possono essere utilizzati sia per raffreddare gli ingredienti che per shakerarli con ghiaccio, aumentando al massimo il rapporto ghiaccio-aria all’interno dello shaker. 

Indipendentemente da quale mixing glass si stia utilizzando bisogna sempre tenere conto dei seguenti fattori per la buona riuscita di un cocktail miscelato con ghiaccio: lo spessore del vetro, che permetterà di conservare più a lungo la temperatura all’interno del glass, la temperatura a cui va servito un determinato drink ed il grado di diluizione del cocktail.

Acquista online su E-BAR.it i tuoi bar tools

Visita il sito di E-BAR.it e trova il mixing glass più adatto alle tue esigenze.

 

Ricetta Martini Cocktail

Di fianco trovate la classica ricetta del Martini Cocktail e i suggerimenti per utilizzare al meglio il mixing glass per la preparazione del drink.

Se vuoi rimanere aggiornato di tutte le novità di Flair Academy seguici su facebook. Ogni settimana una ricetta per te.