Home page Formazione Lavoro Servizi Scuola Contatti

Moscow Mule

Storia e ricetta del drink del momento

Pubblicato il 31/07/2018

Il moscow mule è uno dei cocktail più in voga del momento, citato in numerosi tormentoni estivi, ma quando nasce? 

In pochi sanno che il Moscow Mule nasce dall'esigenza di vendere vodka, prodotto russo per antonomasia, negli U.S.A. durante il dopo guerra.

Molti ritengono che il drink sia un'invenzione moderna, al contrario nasce negli anni '40 come trovata di marketing tra due commercianti sull'orlo del fallimento.

John G. Martin distributore di vodka e Jack Morgan che invece cercava di inserire sul mercato una bibita a base di radice di zenzero; ai due si unì un produttore di tazze di rame.

L'unione di questi tre elementi ha dato vita all'iconico cocktail.

 

L'origine del nome

Diverse sono le leggende intorno al suo nome, alcuni narrano che inizialmente sulla tazza di rame fosse inciso un mulo e il nome Moscow sia invece un omaggio ad una delle città più famose della patria del distillato protagonista di questo cocktail.

Altri sostengono invece che il mulo sia derivato dalla nota speziata e piccante dello zenzero che appunto scalciasse in bocca come un mulo. 

Come preparare il Moscow Mule

La ricetta del Moscow Mule è in sè molto semplice:

☞ 2 oz Vodka

☞ 1/2 oz Fresh Lime Juice

☞ Fill Ginger Beer

☞ Guarnizione fetta di lime 

Per preparare il Moscow Mule avrete bisogno della tipica tazza in rame - copper mug - iniziate spremendo il lime in un jigger, versate 1/2 oz nella mug, aggiungete la vodka e mescolate con un bar spoon. Riempite la mug di ghiaccio a metà, coprite il ghiaccio con il ginger beer - ca. 4 oz - infine aggiungete altro ghiaccio, guarnite con una fettina di lime e accompagnate il tutto con un sorriso.

 

 

I docenti di Flair Academy consigliano 

Per ottenere un ottimo Moscow Mule occorre utilizzare ingredienti di qualità come il lime cui acidità non dovrà essere nè troppo forte nè troppo blanda, al caso vostro potrebbe fare il lime messicano. 

 

Pur nascendo con un altro marchio di vodka, consigliamo di utilizzare Russian Standard Vodka original caratterizzata da note corpose ed un leggero retrogusto di pepe nero.

 

La scelta del ginger beer, essendo l'elemento con il più alto dosaggio all'interno del drink, sarà fondamentale per la buona riuscita del cocktail. Al giorno d'oggi possiamo trovare sul mercato numerosissimi marchi di ginger beer ognuno con le sue particolarità, il miglior ginger beer da utilizzare sarà però quello con un'elevata percentuale di zenzero, una bollicina peristente ed un non eccessivo quantitativo di zucchero.