Home page Formazione Calendario Lavoro Servizi Scuola Contatti

Mixology, l’arte del bere miscelato

L'evoluzione nelle tecniche di miscelazione

Pubblicato il 01/04/2019

Il nostro si sa, è un mestiere in continua evoluzione. Viviamo in un ambiente in cui siamo continuamente in corsa con le evoluzioni del settore, in cui specializzarsi e distinguersi è alla base della nostra intraprendenza, della nostra voglia di saperne di più, di crescere e di imparare sempre qualcosa di nuovo. 

Mixology: un mondo da esplorare

La storia del bartending e le nuove tecniche di miscelazione si fondono in una parola che racchiude molteplici significati: Mixology. Un nuovo mondo da esplorare, dove affacciarsi con curiosità per imparare, crescere e confrontarsi con occhi nuovi nell'arte del beverage. Il corso di Mixology unisce la tradizione e l'innovazione, creando appunto un mix, un legame tra due mondi distanti nel tempo ma vicini negli obiettivi. 

Noi di Flair Academy abbiamo creato un Per-Corso e non solamente un corso Mixology,  senza definire una direzione già stabilita o delle regole fisse, perchè crediamo che l'arte della Mixology non abbia alcun limite e sia un vero e proprio sentiero da esplorare anche per i barman più esperti.

Questa arte si riferisce in particolar modo a tutte quelle tecniche di miscelazione, di tutti quei passaggi dal bancone del bar al bicchiere che riescono a trasformare un cocktail in un'esperienza da vivere. La Mixology unisce infatti tutte le tendenze del momento: le regole basilari della chimica degli ingredienti miscelate con cura con la fantasia e guarnite con le capacità del professionista.

Il per-corso Mixology e il programma

Per partecipare è necessario possedere tutte le conoscenze basilari del bartending.

Il per-corso Mixology si svolgerà nella nostra sede a Milano e si dividerà in più parti alcune dedicate agli aspetti teorici altre ai laboratori e altre ancora alla messa in pratica delle nozioni acquisite. 

Scopri qui di seguito il programma Mixology.

PARTE PRIMA

ALCHEMY & MIXOLOGY

Durata 35 ore – 5 giorni dalle 9.30 alle 17.30

Il corso mette a confronto ogni singolo ingrediente, partendo dalla sua struttura per arrivare poi al risultato che troviamo nel drink. 

La chimica che si crea tra il ghiaccio, lo zucchero e la creazione dell'alcol. Si parte dalle basi che conosciamo, per poi metterle in discussione e stravolgerle; è però fondamentale conoscerle bene. Per potersi distinguere infatti, è importante conoscere la storia, per crearne poi una nuova.

Per farlo, osserveremo il drink su una ricetta ed entreremo in stretto contatto con ogni ingrediente per riuscire poi a crearlo. Riusciremo quindi a sviluppare la creazione di gusti nuovi e, di conseguenza, cocktail unici e personalizzati. 

PROGRAMMA

  • Il Bartender Mixologist: dal banconiere al bartender
  • Dalla storia alla miscelazione
  • I tools (strumenti) del banco: nuove e arcaiche frontiere del drink
  • Chimica nel bicchiere
  • Tecniche di lavorazione del ghiaccio
  • Chimica dello zucchero 
  • La creazione dell’alcol: classificazione degli alimenti che concorrono alla creazione dell’alcol e della loro lavorazione
  • Dalla fermentazione alla distillazione
  • Home-made: dallo zucchero all’alcol
  • Gli scambi tessutali e le tecniche estrattive
  • Gli aromi
  • Gusto e olfatti: amici, nemici, complementari
  • La miscelazione nelle densità
  • Le geometrie nel bicchiere
  • Dall’oz al vino, dal vino al distillato
  • Il cocktail

MIXOLOGY LAB

Per farci sperimentare però, la storia ha lasciato un di-segno di sé per noi. Abbiamo sostituito in questo caso, la classica lezione frontale con un continuo confronto tra professionisti. Tecniche e fantasia che si uniscono per creare nuovi LAB.

LAB 1: AROMI, PROFUMI, SPEZIE

Durata 18 ore – tre giorni dalle 10.00 alle 17.00

Blind tasting: conoscere per riconoscere

La chimica dell’acqua negli aromi

La temperatura dei profumi

La chimica della bottiglia

Speziology

Droghe, aromi e spezie: radici, frutti, foglie, fiori

Oli essenziali: la chimica dei profumi

Tecniche estrattive

Creazione di nuovi gusti signature

Balancing Cocktails

 

LAB 2: CREAZIONE E SVILUPPO 

Durata 12 ore – due giorni dalle 10.00 alle 17.00

▷ Il cocktail
▷ Il cocktail on demand
▷ Twist on classic
▷ Dalla miscelazione classica a quella contemporanea
▷ Sviluppo di una “Drink list signature”

DRINK LAB

Durata 18 ore – tre giorni dalle 10.00 alle 17.00

▷ La storia del bartending
▷ Pre-prohibition, post-prohibition
▷ I primi cocktail classificati nel 1961
▷ Etichette vs. volumetrie
▷ Tools (strumenti) del barista classico
▷ Story telling
▷ Sviluppo didattico–pratico dei grandi classici

PARTE SECONDA

RI-EVOLUTION DRINK

Per riuscire a creare nuovi drink, partiamo dall’approfondimento di quelli storici, ma sempre attuali. Un’unione tra il chimico e il molecolare, che in questo momento storico dove troviamo un mercato abbastanza confuso, permette di creare percorsi chiari così da indicargli la strada giusta. 

IL CHIMICO – LE NUOVE TECNICHE DI MISCELAZIONE

Durata 12 ore – due giorni dalle 10.00 alle 17.00

Tecniche nuove

Flamming cocktail

Smoked

Steam

Syphon e pressurizzazioni

Vapors

Ghiaccio secco (CO2 compresso)

Vibrazioni

Ultrasuoni

Cenni sull'azoto liquido

Arie, spume, velluti

La presentazione di un drink di nuova concezione

IL MOLECOLARE

Durata 12 ore – due giorni dalle 10.00 alle 17.00

Molecolare

Gelificanti

Addensanti

Sferificatori

Liquid Kitchen

Drink e Food

Se sei interessato a questo e ad altri corsi che Flair Academy ti propone, non ti resta che fare un giro sul nostro sito e scoprire quando potrai iniziare a seguire il corso sulla nuova arte del Mixology.